Italiano

Il Coro Giuseppe Verdi di Roma è una formazione lirica creata nel 2004 dal M° Marco Tartaglia, composta da artisti provenienti da diversi Conservatori italiani e con esperienza specifica anche presso le Fondazioni e i Teatri di tradizione della penisola.

  Per diversi anni partecipa al Galà musicale di beneficenza ‘Un concerto per l’Etiopia‘ tenuto nell’Aula Magna dell’Università ‘La Sapienza’ sia con brani espressamente scritti per il complesso dal compositore Marco Taralli sia con opere della grande tradizione sacra come la Missa Brevis K192 di W.A. Mozart, eseguita a dicembre 2009 con la direzione del M°Federico Longo.

La tournée in India del 2004 presso il Jamished Bhabba Theatre di Mumbai ed il Siri Fort di New Dehli, con la produzione de La Traviata di G. Verdi, diretta dal M° Paolo Olmi e la regia di Maurizio Di Mattia, segna il debutto internazionale della formazione corale.

La ribalta televisiva giunge in occasione del ‘Memorial Concert‘ del 2008 dedicato alle vittime dell’attentato alle Torri Gemelle di New York, ripreso da RAI1 ed eseguito nella Chiesa di Santa Maria degli Angeli di Roma, con la direzione del M° Paolo Olmi e la regia video di Enrico Stinchelli, e per l’occasione il Coro, preparato dal M° Gea Garatti, esegue lo Stabat Mater di G. Rossini

Dal 2008 alla prima metà del 2014 il M° Gea Garatti riveste il ruolo di Maestro del Coro Giuseppe Verdi di Roma.

Nel dicembre del 2008 il Coro Giuseppe Verdi di Roma vince il 1° Premio assoluto al Concorso Internazionale di San Gemini, presieduto dal M° Giorgio Vidusso.

Lo studio del repertorio corale sacro lo porta ad affrontare pagine importanti. Nel marzo 2010, presso la Chiesa della Collegiata di Nettuno, il Coro Giuseppe Verdi di Roma esegue il Requiem di W.A. Mozart, diretto dal M° Christian Capocaccia alla guida dell’Orchestra Città Aperta.

Nel settembre 2010, all’interno degli eventi organizzati dall’ ”UmbriaMusicFest”,  il Coro Giuseppe Verdi ha eseguito, presso la Basilica di S. Maria Maggiore in Roma, la Messa da Requiem di G. Verdi, con la direzione del M° Walter Attanasi. Il concerto è stato replicato nella Basilica di S. Francesco ad Assisi ed al Teatro Massimo di Pescara. Il  22 settembre 2011, sempre in occasione del festival ”UmbriaMusicFest”, il Coro Giuseppe Verdi canta presso la Basilica di S. Maria Maggiore di Roma e nella Basilica di S. Francesco ad Assisi, Ein Deutsches Requiem  di J. Brahms.

Nell’ ambito della produzione lirica italiana, a maggio 2010 il Coro Giuseppe Verdi di Roma partecipa alla stagione del Teatro Italia di Roma con le opere Tosca di G. Puccini e Il Barbiere di Siviglia di G. Rossini. Inoltre nel settembre 2010 si esibisce al “Tuscia Opera Festival” eseguendo, in forma di concerto, la Cavalleria Rusticana di P. Mascagni.

All’interno degli eventi organizzati dal Comune di Roma in occasione della festività dell’Immacolata Concezione, del 8 dicembre 2010, il Coro Giuseppe Verdi di Roma è stato protagonista del “Solenne Concerto dell’Immacolata Concezione”, nella Basilica di S.Maria in Aracoeli, in Roma, tenutosi alla presenza del Sindaco On. Gianni Alemanno. Madrina della serata la Principessa Maria Pia Ruspoli, sotto l’Alto Patronato del Sovrano Militare Ordine di Malta. Il Concerto è stato diretto dal M° Jacopo Sipari di Pescasseroli, con l’Orchestra “Marco dall’Aquila”. Vengono eseguiti, tra gli altri, alcuni brani della Messa da Requiem di G. Verdi, del Requiem di W. A. Mozart, della Petite Messe Solennelle di G. Rossini, del Gloria di A. Vivaldi e dei Carmina Burana di C. Orff.  Unanime il plauso della critica, dei tanti spettatori che hanno gremito la Basilica e del Sindaco On. Gianni Alemanno.

Il 16 marzo 2011, presso l’Auditorium Parco della Musica, Sala S.Cecilia, in Roma, il Coro ha partecipato al grande evento organizzato dal Ministero della Difesa in occasione del 150° anniversario della nascita dell’Esercito Italiano, all’interno delle grandi manifestazioni organizzate per il 150° dell’Unità d’Italia. L’evento, ripreso e diretto da SKY e presentato dal Prof. Michele Mirabella, ha visto la partecipazione del soprano Daniela Dessì e del cantante Ron ed è stato diretto dal M° Fulvio Creux alla guida della Banda Musicale dell’Esercito Italiano.

Nel maggio 2011, il Coro Giuseppe Verdi di Roma esegue presso la Basilica di San Pietro in Vaticano una Messa scritta e diretta dal Maestro Stelvio Cipriani. Partecipa, inoltre, al Concerto dedicato alla Beatificazione di Papa Giovanni Paolo II, presso l’Auditorium della Conciliazione, offerto alla città dal Comune di Roma, e con la direzione del M° Bruno Santori,  esegue alcuni brani insieme ad Amedeo Minghi, Noemi, la PFM , i Matia Bazar, Tosca, Ivan Spagna, Elisa Latini e Micaela Foti.

Sempre nel maggio 2011, ha partecipato all’ “Omaggio degli Artisti” a Papa Benedetto XVI, per il 60° di Sacerdozio, registrando due brani della Missa Sancti Bernardi Tolomei, composta dal M° Leandro Espinosa.

Un’importante occasione avviene nell’agosto 2011. Il Coro Giuseppe Verdi di Roma partecipa alla realizzazione del film “To Rome with love“, insieme al tenore Fabio Armiliato, diretto dal regista Woody Allen, con riprese tratte dall’opera I Pagliacci di R. Leoncavallo.

Nel novembre e dicembre 2011 il Coro partecipa ad alcune puntate della trasmissione Ti lascio una canzone, condotte da Antonella Clerici, in diretta su RAI 1, accompagnato dall’orchestra diretta dal M° Leonardo De Amicis, affiancando artisti come Daniela Dessì, Joseph Calleja ed Amy Stewart,

L’anno 2012 è stato caratterizzato da tre esecuzioni de la Petite Messe Solennelle di G. Rossini in prestigiose sedi come le Chiese di S. Ignazio e S.Agostino in Roma e la Basilica di Collemaggio a L’Aquila, sia nella versione con orchestra che in quella con pianoforte e harmonium.

Nel mese di Luglio 2013 il Coro esegue, nelle Scuderie Aldobrandini di Frascati, “ A cena con Violetta ed Alfredo”, un originale progetto, elaborato dall’Associazione Coro Giuseppe Verdi di Roma per portare l’opera lirica all’interno di grandi saloni storici, dove il pubblico vive da vicino e in modo coinvolgente lo svolgersi della vicenda e viene allietato da degustazioni di qualità, in tema con il titolo proposto. Punto importante dell’evento è inoltre la valorizzazione di Palazzi, Giardini e Beni Architettonici italiani ed esteri.

Il 29 Novembre 2013 il Coro Giuseppe Verdi di Roma esegue nuovamente, presso l’Ambasciata di Francia a Palazzo Farnese in Roma, “A cena con Violetta ed Alfredo”, nell’ambito delle celebrazioni del bicentenario verdiano, illuminando il Salone d’Ercole con questa innovativa formula di esecuzione dell’Opera. L’evento ha ottenuto il plauso unanime degli spettatori che hanno riempito il Salone d’Ercole, dell’Ambasciatore di Francia e di tutti le autorità intervenute, nonché della stampa romana. L’esecuzione è stata trasmessa dall’ emittente “Rete Oro”.

Il 6 Aprile 2014 il Coro Giuseppe Verdi ha eseguito presso la Basilica di S. Giovanni in Laterano a Roma il Requiem di W.A.Mozart. Il Concerto è stato diretto dal M° Jacopo Sipari di Pescasseroli, con l’Orchestra “Marco dall’Aquila”.

Per sensibilizzare il pubblico al repertorio lirico italiano, il Coro Giuseppe Verdi di Roma, nell’aprile e maggio 2014 realizza alcuni “flash mob”, eseguendo brani tratti da Nabucco, da La Traviata e da Il Trovatore di G. Verdi, proseguendo il proprio intento di portare la lirica al di fuori dei Teatri e delle Sale da concerto.

Tra il 2013 ed il 2014 il Coro Giuseppe Verdi, in formazione ridotta partecipa alle prime due edizioni del Concorso di Musica Sacra Benedetto XVI, eseguendo i brani dei vincitori, ispirati all’Ave Maria sulla scala enigmatica di Giuseppe Verdi ed al Requiem di Giacomo Puccini, presso le Chiese dell’Ara Coeli e di S.Andrea della Valle in Roma.

Il 13 Luglio 2014 il Coro Giuseppe Verdi è protagonista dell’evento “Piccolo capriccio musicale”, organizzato dalla Fondazione Carla Fendi, eseguito presso il Teatro Caio Melisso di Spoleto, con la regia di Quirino Conti e la Direzione d’Orchestra del Maestro Federico Longo.

Il 27 Settembre 2014 il Coro Giuseppe Verdi partecipa al grande evento “Atom Heart Mother”, realizzato al Teatro Olimpico di Roma, con la Direzione d’Orchestra del Maestro Giovanni Cernicchiaro. Più di 120 artisti sul palco eseguono i brani più famosi dei Pink Floyd. Tra gli artisti presenti sul palco i Pink Floyd Legend e gli Ottoni d’Autore.

Nel novembre 2014 il Coro Giuseppe Verd di Roma prende parte a due Messe organizzate dalla Fondazione Carla Fendi, a Roma e nella città toscana di Piancastagnaio, per la commemorazione della morte del Dr. Candido Speroni, coniuge estinto della Sig.ra Carla Fendi, eseguendo un repertorio sacro barocco.

Il 30 marzo 2015, in occasione della settimana santa, il Coro Giuseppe Verdi di Roma, diretto dal M° Antonio Maria Pergolizzi, realizza, in collaborazione con la Fondazione Italiana Fibrosi Cistica, nella Basilica romana di San Pietro in Vincoli, il concerto-spettacolo “Planctus Mariae” basato sul testo di Jacopone da Todi e le musiche di F. Liszt, M. Garau, G. D. Bardos, L. Perosi, G. Mezzalira G. Puccini. Lo spettacolo si avvale della partecipazione di due testimonial d’eccezione, gli attori della fiction “Un posto al sole” Marina Tagliaferri e Alberto Rossi, e della regia di Carla Kaamini Carretti. Presenta la serata Serena Bagozzi.
Il ricavato della serata è stato interamente devoluto in beneficenza per la ricerca sulla fibrosi cistica.

Il 25 aprile 2015 esegue, in formazione ridotta, la Petite Messe Solennelle” di G. Rossini nella Basilica di S. Andrea delle Fratte in Roma, con accompagnamento di due pianoforti.

Il 14 maggio 2015 affianca il Coro della Diocesi di Roma, diretto da Mons. Marco Frisina, nel “Concerto in Aula Paolo VI per le opere di carità di Papa Francesco – con i poveri e per i poveri”, nella Città del Vaticano, insieme all’Orchestra Filarmonica Salernitana diretta dal M° Daniel Oren.

Il 21 giugno 2015, Giornata Mondiale della Musica, Il Coro Giuseppe Verdi di Roma, preparato dal M° Davide Dellisanti, prende parte all’esecuzione dell’opera “Cavalleria Rusticana” presso il Teatro Argentina di Roma. Il celebre melodramma di Pietro Mascagni è stato offerto in una rappresentazione speciale promossa dall’Associazione “Il Villaggio della Musica”, con la Direzione Artistica di Wally Santarcangelo, al fine di celebrare i settanta anni dalla morte del compositore livornese. Sul palco dell’Argentina intervengono gli eredi del Maestro nella veste di comparse. Diretti dal M° Gioele Muglialdo prende parte alla recita un cast composto dai giovani vincitori e partecipanti delle scorse edizioni del prestigioso Concorso Lirico Internazionale “Ottavio Ziino” quali Karina Flores, Angelo Villari, Marco Severin ed Irene Molinari, con la regia di Rosangela Giurgiola.

Il 21 Novembre 2015 il Coro Giuseppe Verdi di Roma, preparato dal M° Davide Dellisanti, esegue presso la Basilica di Sant’Ignazio di Loyola in Campo Marzio a Roma, la Messa di Requiem di G. Verdi. Il Concerto è stato diretto dal M° Nicola Della Santina, con l’Orchestra “Maria Rosa Coccia”.

Il 30 novembre 2016 il Coro Giuseppe Verdi di Roma, preparato dal M° Antonio Maria Pergolizzi, esegue presso la Chiesa di Santa Dorotea in Roma, il Requiem Op. 48 di G. Faurè ed il Cantique de Jean Racine, Op. 11. Il Concerto è stato diretto dal M° Stefano Sovrani con la Nova Amadeus Chamber Orchestra.

Il 16 novembre 2016 il Coro Giuseppe Verdi di Roma partecipa, con 20 artisti, al XV Festival Internazionale di musica ed arte sacra, eseguendo presso la Basilica Papale di San Pietro in Vaticano la Messa dell’Incoronazione K317 di W. A. Mozart, unendosi con la Illuminart Philarmonic Orchestra ed il Illuminart Chorus, sotto la direzione del M° Tomomi Nishimoto.

Il 17 novembre 2016 il Coro Giuseppe Verdi di Roma partecipa, con 20 artisti, al XV Festival Internazionale di musica ed arte sacra, eseguendo presso la Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura la Sinfonia n. 9 in Re minore Op.125 di L. V. Beethoven, unendosi con la Illuminart Philarmonic Orchestra ed il Illuminart Chorus, sotto la direzione del M° Tomomi Nishimoto.

Il 17 dicembre 2016 il Coro Giuseppe Verdi di Roma partecipa al concerto- evento “Avrai”, insieme a Claudio Baglioni, evento trasmesso in diretta su RAI 1, dall’Aula Paolo VI in Vaticano.
Il ricavato dell’evento, realizzato per fini benefici, è stato devoluto, su desiderio del Santo Padre, in parte all’Ospedale di Bangui ed utilizzato per la costruzione di un padiglione di pediatria e per la formazione di nuovi medici ed in parte per la costruzione di una intera struttura dedicata ai bambini in una delle aree colpite dal recente sisma del Centro Italia.
Con Claudio Baglioni e con i 60 artisti del Coro Giuseppe Verdi, sotto la direzione del M° Danilo Minotti, si è esibita un orchestra sinfonica di 70 elementi insieme ai dieci storici musicisti e vocalist che collaborano sempre con Claudio Baglioni.
La data del concerto-evento è coincisa con l’ottantesimo compleanno di Papa Francesco che ha inviato un messaggio di auguri a tutti gli artisti, trasmesso all’inizio del concerto-evento.
Il progetto “Avrai” nasce da un’idea dello stesso Papa Francesco che ha voluto proporre questa iniziativa a Claudio Baglioni per la sua realizzazione. Il progetto parte dal cuore dell’Africa ed arriva nel cuore dell’Italia per promuovere attività e costruire opere a favore dei bambini bisognosi.

Il Coro Giuseppe Verdi ha dimostrato sempre, in tutte le produzioni eseguite, una notevole poliedricità, eseguendo sia concerti con formazioni cameristiche di 16 elementi, sia con ensemble di 24 e 36 elementi ed anche eseguendo grandi eventi dove sono stati impiegati sino ad 80 artisti. Molti artisti del Coro hanno, inoltre, acquisito notevole esperienza eseguendo parti solistiche nel repertorio cameristico, sinfonico ed operistico.

Il Coro Giuseppe Verdi, con il suo Direttore Artistico, Marco Tartaglia, ed il Maestro del Coro, Antonio Maria Pergolizzi, intende approfondire ed eseguire il repertorio dell’Opera Lirica e della Musica Sacra e sinfonica, che considera patrimonio culturale fondamentale da valorizzare attraverso la preparazione accurata delle giovani voci che vogliano avviarsi alla professione di cantanti anche facendo tesoro dell’esperienza di coloro che per anni hanno calcato i palcoscenici dei grandi Teatri e delle Istituzioni Sinfoniche. Intende, inoltre, approfondire il repertorio dedicato alle colonne sonore ed alla musica leggera, eseguendo anche brani di compositori contemporanei.